The Rock, la roccia, o The bastion, la fortezza; questi i nomi dati all’isola più invalicabile del mondo sita di fronte alla baia di San Francisco da dove si erge maestoso il supercarcere passato alla storia del Novecento. È lì infatti che nasce la leggenda di Alcatraz; citato all’inverosimile da Hollywood nei numerosi lungometraggi e grande spunto per il capolavoro che ricorda la strepitosa evasione rappresentata da Clint Eastwood.

Rigidità assoluta, celle strettissime, nessun beneficio e situazione igienica al limite della sopportazione umana. Altro che 41bis, “la Roccia” è il simbolo - suo malgrado - per eccellenza della reclusione, della privazione di tutti i diritti e l’incubo assoluto di ogni detenuto. Anche il “grande” Al Capone ci transita, ma il penitenziario è noto per l’inviolabilità, soprattutto in uscita. Non si entra e non si scappa da lì, storie fantasiose a parte. Le correnti della baia non dànno scampo agli avventurieri galeotti che nel corso degli anni hanno tentato più volte di fuggire da quell’inferno. È l’isola dell’ingiustizia, c’è poco da fare, così è stata nell’immaginario collettivo da oltre cinquant’anni e così sarà sempre. Ventinove anni di attività e 14 tentativi di fuga ma, di sicuro, il più noto a tutti oramai è quello di Frank Morris e dei fratelli John e Clarence Anglin. La famosa vicenda che li vede protagonisti di una rocambolesca sparizione tramite i corridoi di ventilazione e poi giù per i tetti e via con delle zattere costruite alla “buona”.

Ancora si cercano i 3 uomini ma dopo un migliaio di teorie, tra le quali quasi sicuramente l’annegamento, ancora oggi non c’è stata risposta chiara sulla vicenda, né si sono più avute loro notizie. Dopo un intenso confronto le autorità politiche decidono che i costi per i trasferimenti di mezzi, materiale e personale sulla fortezza è troppo dispendioso per il sistema carcerario statunitense e così, il giorno 21 marzo del 1963, le porte di Alcatraz chiudono definitivamente battenti. Oggi è visitabile, sottoforma di museo, gestito dalla National Park Service, facente parte della Golden Gate National Recreation Area.

Anche questo è un pezzo di storia del secolo scorso, che la grande industria cinematografica americana ci ha fatto conoscere, sotto diverse spoglie e nelle più disparate maniere, perché se oggi si nomina The Rock, o semplicemente Alcatraz, non c’è persona in ogni angolo della terra che non sappia di cosa si stia parlando.