Riparte la stagione letteraria del Palazzo del Freddo

La Sala Giuseppina della storica gelateria dell’Esquilino si prepara ad un autunno ricco di appuntamenti e il mese di settembre sarà all’insegna di temi legati alla psicologia e al fantasy. Si comincia martedì 5 con la presentazione del libro Come muoversi, cosa sapere nel mondo di oggi di Rosalia Grande, Edizioni Aldenia, promosso dall’associazione Fisher.

Seguendo le tracce dei principi evoluzionisti e post-evoluzionisti, la pubblicazione cerca di spiegare atteggiamenti e comportamenti umani e offre uno strumento per comprendere  l’importanza del passaggio dall’individualismo al senso di appartenenza e collaborazione con gli altri. L’autrice, medico allopatico, olistico, counselor olistico formatore e supervisore, è esperta conoscitrice di antropologia interculturale, ha fondato e diretto varie associazioni con la finalità dell’evoluzione e del benessere, a sostegno della pace e dei diritti umani. Ha viaggiato e soggiornato in vari paesi per apprendere tecniche di medicine complementari, conoscenze esoteriche, creative, psicologiche e pragmatiche. Rosalia Grande parlerà della sua ultima pubblicazione insieme alla counselor trainer Elide Stucchi.

L’incontro, aperto al pubblico e in programma alle ore 19, sarà anche un’occasione per illustrare l’attività dell’associazione Fisher: prevede un contributo di 2,50 euro che comprende una consumazione di gelato.

Grande attesa, venerdì 15 settembre, quando nella Sala Giuseppina sarà presentata la raccolta La cosa marrone chiaro e altre storie dell’orrore, otto tasselli fondamentali della carriera di uno dei più grandi maestri della narrativa fantastica del Novecento, Fritz Leiber, che passano in rassegna tutti i temi cari allo scrittore, compreso quello che l'ha reso più famoso al pubblico e più amato da romanzieri del calibro di Stephen King e Ramsey Campbell: l'incubo urbano delle oscure entità "paramentali" generate dagli umori malsani delle megalopoli moderne.

All’incontro, promosso da Alessio Brugnoli, intervengono Umberto Rossi, critico e giornalista letterario, insegnante, traduttore (collabora con la pagina Facebook di Pulp Libri - Rivista di letteratura) e Federico Cenci, editore Cliquot, traduttore e curatore della raccolta "La cosa marrone chiaro e altre storie dell'orrore.

Ingresso libero (ore 19), via Principe Eugenio 65-67.