La scomparsa dell’attore toscano Novello Novelli

La scomparsa di Novello Novelli, caratterista del cinema italiano dagli anni Ottanta all’inizio del Duemila. L’attore è morto questa mattina all’alba all’età di 87 anni. Novelli debutta come attore cinematografico negli anni Ottanta, a seguito di una lunga presenza all’interno del Teatro Metastasio di Prato. Lavora soprattutto con i toscani Alessandro Benvenuti, Francesco Nuti, Athina Cenci, Leonardo Pieraccioni, Massimo Ceccherini. Ma è diretto anche dal grande Mario Monicelli, in “Cari fottutissimi amici”, nel 1994.

“Salutiamo uno dei nostri più celebri e amati concittadini”, scrive su Facebook il sindaco di Poggibonsi David Bussagli. “Un attore e un artista che è rimasto sempre legato alla sua città”.

La commozione di Alessandro Benvenuti, l’attore e regista toscano che chiamò Novelli sul set di “Ad Ovest di Paperino”, insieme ai Giancattivi Francesco Nuti e Athina Cenci. “È il dolore - dice il cineasta - che si prova quando se ne va un pezzo di vita. Novello era un grande amico di Francesco Nuti. A lui è stato sempre vicino”.

Benvenuti vuole ricordare l’attore “sodale e compagnone, ma anche un professionista e un amico che ho voluto nel primo film, e nel mio ritorno al cinema con “Benvenuti in casa Gori”, che proprio Francesco volle co-produrre”.