“Essenzialmente tu”, il libro su Rino Gaetano

“Rino Gaetano. Essenzialmente tu”. Il libro sul cantautore calabrese firmato da Matteo Persica (Odoya Edizioni) viene presentato il 6 febbraio a Casa Sanremo dal critico del Corriere della Sera Mario Luzzatto Fegiz.

Il 26 gennaio ricorrono i quarant’anni del Sanremo 1978. In quell’edizione del festival Rino Gaetano arriva primo nella sezione “Cantautori” e terzo in quella generale. Dietro ai vincitori Matia Bazar e ad una giovane Anna Oxa.

Il 28 gennaio è il giorno in cui Gaetano, citando Petrolini, si presenta sul palco dell’Ariston con il cilindro, un ukulele e un frac pieno di medaglie, cantando la mitica “Gianna”. Una canzone mai passata di moda. Diventa subito noto al grande pubblico. Ma non popolare. Eppure, il cantautore ha già al proprio attivo il cavallo di battaglia “Ma il cielo è sempre più blu”, nato con un giro di piano improvvisato dal pianista Arturo Salteri alla It, costola indipendente della Rca capitanata dal produttore Vincenzo Micocci.

Il libro racconta la vicenda umana e artistica del cantautore. La storia di uno show business romano fatto di cabaret, cantine e teatro “off”. Ma pur vivendo nella capitale Gaetano è sempre rimasto legato alle proprie origini calabresi.

Il lavoro del cantautore comincia ad apprezzato molti anni dopo la sua morte. La “riscoperta” di Gaetano avviene, soprattutto, all’alba del nuovo millennio. Oggi è riconosciuto come un autore di culto della canzone italiana.