Ritorna la rubrica, con cadenza settimanale, con la quale “L’Opinione delle Libertà” dà voce e spazio ai nuovi volti della letteratura italiana. Questa settimana vi consigliamo “Non ho tempo per amarti” di Anna Premoli (Newton Compton Editori). L’autrice è nata nel 1980 in Croazia e vive a Milano, dove si è laureata alla Bocconi. Ha lavorato alla J.P. Morgan nell’Asset Management. La scrittura è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza.

La Storia

Un romanzo rosa in grado di rompere gli schemi solitamente attribuiti a questo genere. Un’opera carica di sentimento e di tutto quel calore che serve per intrecciare la propria esistenza con quella della protagonista.

“Julie Morgan è una scrittrice di romanzi d’amore ambientati nell’Ottocento. Di quell’epoca ama qualsiasi cosa: le crinoline e i corsetti, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi e al semplice sfiorarsi delle mani. L’unica, davvero unica cosa che salverebbe dei tempi odierni è lo shopping online, che le permette di non dover mai mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Silenzioso finché - proprio al piano di sopra - non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che per Julie è del tutto improponibile. E un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d'altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto Julie avrebbe mai potuto sospettare”.

Una storia in cui i veri protagonisti sono i dialoghi, sempre intrisi di passione e di una sana curiosità, la stessa che rimane alla base di una trama tanto fitta quanto morbida. Anna Premoli conferma le sue doti da nuova regina della commedia romantica.

Ricordiamo infine a tutti i lettori la pagina Facebook “La voce degli scrittori” e l’Applicazione ufficiale.