Serie tivù, Crowe sarà Ailes, magnate di Fox News

Russell Crowe si mette, per la prima volta, alla prova in una serie televisiva. L’attore e regista neozelandese, cinquantaquattro anni compiuti il 7 aprile, darà il volto a Roger Ailes, defunto fondatore di Fox News Channel, in una serie televisiva per Showtime. Un’opera composta da otto episodi, basata sul libro del 2014 “The Loudest Voice In The Room” di Gabriel Sherman. Il libro narra l’ascesa e la caduta del magnate dei media che ha rivoluzionato il panorama delle notizie politiche americane. Non è dato sapere quando la serie andrà in onda. Sherman firma anche il copione del primo episodio, insieme con Tom McCarthy, nel 2016 premiato con l’Oscar per la migliore sceneggiatura del film “Il caso Spotlight”.

La serie tivù racconta la parabola di Ailes, produttore televisivo locale a capo di uno dei colossi nel campo dei notiziari. Russel Crowe, premio Oscar come miglior attore protagonista nel 2001 per “Il gladiatore” di Ridley Scott, interpreta un uomo che è stato amministratore delegato di Fox per un ventennio, prima di lasciare dopo le accuse di molestie sessuali contro di lui emerse nel 2016. Ailes è scomparso a settantasette anni, nel maggio dello scorso anno, a seguito delle complicazioni avvenute dopo una caduta. La serie intende fare luce, attraverso una multilinearità narrativa, sulla psicologia che guida il processo politico dall’alto verso il basso di una complessa umanità dolente. “In molti modi – ha dichiarato il presidente di Showtime David Nevins – la collisione tra media e politica è arrivata a definire il mondo in cui viviamo oggi. Abbiamo visto questo fenomeno raffigurato sullo schermo sin dalla storia del Charles Foster Kane di Orson Welles. E trova un’incarnazione contemporanea nell’esistenza di Roger Ailes. Con Russell Crowe nel ruolo di protagonista, questa miniserie promette di essere un’opera decisiva per questa epoca”.