Dall’Ò, Sorrentino e la musica di Jurassic War

Due compositori ragusani hanno firmato le musiche di “Jurassic War”, la nuova attrazione di Cinecittà World. Si tratta di Giovanni Dall’Ò, arrangiatore e compositore della Shinesoundtracks e Vera Sorrentino, sound designer, ideatrice degli effetti sonori. Dal maggio di quest’anno Jurassic War è il primo Immersive Tunnel realizzato in Italia. È un viaggio a bordo di un treno di 90 posti, circondato da uno schermo di oltre 80 metri. Un percorso che prende il via come una rilassante gita tra la natura, per trasformarsi, grazie al simulatore in 4D, in un’avventura rocambolesca, scandita da scontri, lotte tra dinosauri, fino all’epica battaglia finale tra un T-Rex e King Kong. La colonna sonora scandisce ogni cambiamento del viaggio e sottolinea il mutamento di stato d’animo dei passeggeri, ora rilassato ora carico di tensione. Per queste ragioni, dal suono classico dei primi minuti, che omaggia le atmosfere del cinque volte Premio Oscar John Williams, si giunge ad un finale caratterizzato da un sound più moderno. Per un totale, di quattro minuti e mezzo di composizione musicale.

“Bisognava creare una colonna sonora – sostiene Dall’Ò – in grado di accentuare, amplificare e accompagnare le emozioni dei viaggiatori, valorizzando le splendide immagini realizzate dal Team Redraion di Catania. Allo stesso tempo era importante regalare stupore e adrenalina. I momenti più delicati, per quanto mi riguarda, sono stati l’utilizzo del surround 8.1, con molti più canali di quelli che solitamente adoperiamo. Con la possibilità di unire ed integrare tra loro centinaia di suoni. È stata una bella opportunità di crescita, che ci ha regalato grandi soddisfazioni”. Vera Sorrentino ha riprodotto, in maniera realistica, i versi degli animali titanici. “La sfida più grande – afferma la Sorrentino – è stata quella di ricreare i versi dei dinosauri. Ho guardato una serie di documentari. Ma mi sono resa conto che erano diversi rispetto all’immaginario comune a cui ormai siamo abituati, grazie al mondo del cinema. Così ho dovuto realizzare una sorta di compromesso: renderli veritieri, ma anche abbastanza paurosi”. Dallo scorso maggio, l’opera di Dall’Ò e Sorrentino contribuisce all’impatto emotivo suscitato dall’attrazione del parco divertimenti di Cinecittà.