“Star Wars: Episodio IX”, il “ritorno” di Carrie Fisher

Carrie Fisher “ritornerà” sul grande schermo. L’attrice sarà presente in “Star Wars: Episodio IX”. Scomparsa due anni fa, a seguito di un attacco cardiaco, la Fisher apparirà grazie all’uso di scene filmate nel 2015 per “Star Wars: Il risveglio della Forza”, ma poi non usate in fase di postproduzione. Il fratello Todd Fisher è raggiante: “Personalmente – ha detto – non potrei essere più felice ed entusiasta del fatto che la nostra Carrie torni nei panni della principessa Leia nel nuovo film di “Star Wars: Episodio IX”, utilizzando scene de “Il risveglio della Forza” messe da parte. Noi, come famiglia, e la sua famiglia estesa di fan in tutto il mondo, crediamo che la principessa Leia di Carrie sia radicata per sempre nell’immaginario collettivo e la sua presenza indelebile è fondamentale per il lungometraggio. Il regista J.J. Abrams ha compreso il ruolo iconico di Carrie e ha ripensato egregiamente a questa sua partecipazione finale. Così ha reintrodotto le ultime scene di Carrie, senza bisogno di ricrearla in digitale o in animatronic. La nostra famiglia e i fan non vedono l’ora di vedere il film”. 

J.J. Abrams non ha dubbi: “Amiamo tutti moltissimo Carrie Fisher – ha dichiarato – e trovare una conclusione veramente soddisfacente per la saga degli Skywalker senza di lei non era possibile. Non abbiamo mai avuto, tuttavia, intenzione di fare un nuovo casting o di usare un personaggio in Computer generated imagery. Con il sostegno e la benedizione di sua figlia, Billie, abbiamo trovato un modo per onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in “Episodio IX”, usando filmati mai visti che abbiamo girato insieme in “Episodio VII”. Ma per gli amanti della celebre epopea fantascientifica le buone notizie non sono finite. Infatti, sul grande schermo sarà presente anche Mark Hamill, che ha dato il volto al celeberrimo personaggio di Luke Skywalker, il cuore della storia galattica.