Le prospettive del regionalismo rafforzato

Ottima sintesi economica, finanziaria, tributaria e costituzionale delle ragioni per cui la differenziazione regionale potrebbe essere uno stimolo allo sviluppo anche per il Meridione e del perché, tuttavia, la narrazione corrente sia opposta, il libro Autonomia, differenziazione, responsabilità di Andrea Giovanardi e Dario Stevanato è un invito ad andare oltre lo status quo, che penalizza sia le regioni del Nord che quelle del Sud.

Il libro è stato presentato ieri in occasione di un webinar IBL che ha visto la partecipazione, oltre a quella dei due autori, di Oscar Giannino (Giornalista economico) e Nicola Rossi (Professore ordinario di Economia politica all’Università di Roma Tor Vergata e consigliere d’amministrazione dell’Istituto Bruno Leoni). L’incontro online è stato moderato da Serena Sileoni (Vicedirettore generale, Istituto Bruno Leoni).

Per Nicola Rossi, autore tra l’altro della prefazione, il libro solo apparentemente parla di un tema che è ai margini del dibattito attuale. Anzi, è molto centrale proprio per ciò che si sta vedendo in questi mesi, da ultimo con la vicenda del commissariamento della sanità in Calabria. Andrà necessariamente riaffrontato dalle forze politiche e discusso in modo adeguato, perché fino ad ora la discussione sul regionalismo differenziato è stata superficiale.

Per Oscar Giannino, gli autori analizzano molto bene la spesa pubblica e la struttura dei tributi per spiegare che il regionalismo differenziato è possibile e soprattutto auspicabile, sfatando molte falsità che si dicono e scrivono su questo tema.

Gli autori del libro sono al tavolo tecnico per conto della Regione Veneto che deve negoziare con lo Stato le maggiori forme di autonomia.

Da questa esperienza e dalle loro competenze accademiche, Giovanardi e Stevanato analizzano con questo libro lo stato dei trasferimenti e della spesa pubblica tra Nord e Sud e inquadrano la questione del regionalismo differenziato non solo in termini economico-finanziari, ma anche giuridico-costituzionali, smentendo la retorica della “secessione dei ricchi”.

Il webinar è disponibile on-demand sul canale YouTube dell’Istituto Bruno Leoni.