Spiderman non è un supereroe “qualunque”. Peter Parker è un ragazzo del liceo, segnato da inquietudine, sensi di colpa e una situazione familiare problematica. È altruista più di ogni altro suo collega. È solare e caratterizzato da un forte umorismo. Non a caso, in Spiderman 2 di Sam Raimi viene rappresentato come un Cristo che si sacrifica per i suoi concittadini. Insomma, per scrivere le gesta di Spidey non basta farlo saltare da un palazzo all’altro sparando ragnatele dai polsi. “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”: ecco cosa si ripete Marco Rizzo, giornalista, siciliano di Trapani e sceneggiatore del nuovo episodio di Spiderman.

Si chiama L’ombra dell’Avvoltoio l’inedita avventura del supereroe, arrivata sugli scaffali britannici (per ora) firmata dallo scrittore italiano. La prima di una lunga serie. “Ebbene sì, sto scrivendo le avventure di Spidey” esclama Rizzo. “Io e Steve Foxe – il co-autore – abbiamo reinventato il personaggio per dei fumetti presto editi in tutto il mondo. Sono avventure per tutte le età dove le storie, i nemici, i comprimari sono calati nel contemporaneo”. Ogni capitolo prova a raccontare Peter Parker e il mondo in cui si muove, che non è in fin dei conti molto diverso al nostro. “Ecologia e social network sono alcuni dei primi temi da noi trattati”, preannuncia Marco Rizzo. Questa nuova versione dell’Uomo Ragno, prodotta in concerto da Marvel e Disney, assicura che “farà felice anche i vecchi fan con tante strizzate d’occhio ma soprattutto credo proprio mantenga lo spirito del nostro Peter”.

La sua prima storia è co-sceneggiata con Steve Foxe, disegnata da Mario Del Pennino e colorata da Valentina Taddeo, con il supporto di “un grandioso team editoriale. Seguiranno poi altre avventure, e nel team italianissimo si legge anche il nome di Claudio Sciarrone, fedelissimo della Disney dal 1990. Rizzo conferma che si leggeranno le gesta di nemici e alleati arcinoti come oscuri. In Italia, le avventure di Spiderman si possono trovare sul mensile Spider-Man Magazine, edito da Panini Comics. Il siciliano di Trapani si iscrive così alla piccola (ma prestigiosa) cerchia di autori che hanno sceneggiato Spiderman, con Tito Faraci e Stefano Vietti. Una cosa che lo “riempie di orgoglio e responsabilità”.

E non è tutto. Nelle librerie dello Stivale approda Spiderman, 60 stupefacenti anni, per usare le parole di Rizzo una “lunga lettera d’amore per Spiderman e il suo mondo scritta da me e Fabio Licari”. Il libro è acquistabile anche in Francia, è già disponibile da un po’ in Gran Bretagna e da gennaio 2023 sarà in vendita anche negli Stati Uniti. E, poi, l’album di figurine Panini dedicato all’amatissimo Uomo Ragno.

Peter Parker è un ragazzo come tanti altri, un po’ goffo, un po’ nerd e non fa parte del team di Football americano del liceo. Preferisce il cervello ai muscoli, ricordando uno dei più classici Davide contro Golia. Non vede i suoi poteri come un dono, ma come una responsabilità verso il mondo intero. Sembrerebbe quasi ingiusto che un adolescente si faccia carico di questo fardello, ma Parker ha accettato il suo destino senza riserva alcuna. Ma si sa, da grandi poteri…