Formez, Fialp-Cisal: sbloccare pagamento degli aumenti contrattuali

“Nonostante il rinnovo del contratto nazionale di lavoro sia stato siglato l’11 gennaio scorso, dopo quasi dieci anni di attesa e solo a seguito della nota pronuncia della Corte costituzionale su ricorso della Fialp-Cisal, il dipartimento della funzione pubblica, a differenza di quanto avvenuto per altri contratti definiti nello stesso periodo, ancora non ha sbloccato il pagamento degli aumenti e degli arretrati in favore del personale del Formez”.

Lo ha reso noto il segretario nazionale della Fialp-Cisal, Giuseppe Marro, il quale ha precisato: “Nonostante le parti siano state sollecite a definire il Ccnl, la burocrazia ne sta evidentemente rallentando l’applicazione, impedendo l’erogazione di quanto dovuto al personale. Ciò crea un’iniqua e ingiustificata disparità di trattamento dei lavoratori del Formez rispetto ai dipendenti delle amministrazioni centrali dello Stato, i quali hanno invece percepito gli aumenti in busta paga a febbraio. Ci attendiamo un responsabile ed immediato intervento politico che porti allo sblocco della situazione, in coerenza con quanto è stato fatto finora per gli altri contratti”.