Apple sogna quota mille miliardi di valore in Borsa

Se Samsung arretra, Apple continua a sognare. Ora l’azienda fondata da Steve Jobs punta ai mille miliardi di dollari di valore in Borsa. Dopo i numeri inadeguati dell’azienda sudcoreana, soprattutto in relazione agli smartphone, il mercato si rifugia nella “mela”. Apple questa sera diffonderà i risultati del secondo trimestre del 2018, basati sulla sua quotazione azionaria. Per raggiungere l’Olimpo di 1.000 dollari di capitalizzazione di mercato, le azioni di Apple dovrebbero salire del 7 per cento, dal prezzo di 189,91 dollari per azione, registrato lunedì sul Nasdaq.

Non c’è che dire: il mercato chiede continue notizie sugli iPhone. Anche in ragione della guerra commerciale, non solo presunta, tra Washington e Pechino. Le tariffe di Trump su 34 milardi di dollari di import dalla Cina con le contromisure cinesi, rappresentano un fattore che potrebbe indubbiamente creare disagi ad un colosso come
Apple. A breve, l’azienda della Silicon Valley dovrebbe annunciare nuovi modelli di iPhone. In autunno è previsto il lancio di modelli aggiornati. Prima della stagione delle spese natalizie di fine dicembre, in pieno inverno, gli utili di Apple potrebbero essere solidi. Con un effetto: gli iPhone venduti potrebbero registrare un considerevole aumento rispetto allo scorso anno.