Industria, a novembre crolla la produzione

La produzione industriale a novembre è crollata. Eppure, Giuseppe Conte sostiene che si tratti di numeri attesi. “Mi attendevo e temevo – sostiene il premier – un dato negativo della produzione industriale: già i dati per alcuni partner europei erano stati anticipati, ed era difficile che anche per l’Italia non fosse di segno negativo”. Secondo il capo del governo, “ancor di più è importante aver anticipato prima e compreso che sarebbe stata questa la ragionevole evoluzione del trend economico e ancora per questo è stato ancor più importante intervenire con quella manovra economica nel segno della crescita e dello sviluppo sociale”.

Secondo l’Istat, lo scorso novembre l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisce dell’1,6 per cento rispetto a ottobre. Nella media del trimestre che va da settembre a novembre 2018 il livello della produzione accusa una flessione dello 0,1 per cento in relazione ai tre mesi precedenti. Crolla a novembre 2018 la produzione nel settore auto. Secondo i dati Istat, l’indice corretto per gli effetti di calendario ha registrato un calo del 19,4 per cento su base annuale, cioè nel confronto con novembre 2017, e dell’8,6 per cento su base mensile, ovvero nel confronto con ottobre 2018. Il dato conferma, ma con un ulteriore peggioramento, l’andamento di ottobre, quando era stato registrato un calo tendenziale del 14 per cento. Nella media degli 11 mesi 2018, la produzione è diminuita del 5,1 per cento. La produzione industriale italiana a novembre 2018 è diminuita dell’1,6 per cento rispetto ad ottobre e del 2,6 per cento rispetto a novembre 2017. Nei primi undici mesi del 2018 la produzione industriale italiana è cresciuta dell’1,2 per cento rispetto all’anno precedente.