Bollette: riduzione prezzi ma è una “illusione ottica”

Sulle bollette c’è una riduzione di elettricità e gas ma, per dirla come l’Unione dei consumatori, è una “illusione ottica” mentre il Codacons ha parlato di “una situazione pericolosissima perché, come abbiamo visto, l’aumento delle bollette ha provocato un incremento dei prezzi al dettaglio in tutti i settori, e avrà ricadute pesanti sui consumi con danni per l’economia nazionale. Il Governo deve trovare soluzioni strutturali per risolvere la crisi energetica scoppiata nel nostro Paese, perché i miliardi stanziati finora per contrastare il caro-bollette non possono rappresentare la strada per uscire dall’emergenza”.

L’Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, in una nota ha spiegato: “Nonostante nuovi record al rialzo dei prezzi all’ingrosso registrati dopo l’invasione russa dell’Ucraina, i dati sugli andamenti dei prezzi, pur in un contesto di grande incertezza, portano a un calo dei prezzi di tutela per l’energia elettrica e il gas naturale, il primo dopo 6 trimestri (7 se si considera il gas). Il secondo trimestre 2022 vedrà una riduzione per la famiglia tipo con contratto di Tutela del -10,2 per cento per la bolletta dell'elettricità e del -10 per cento per la bolletta del gas”.

Stefano Besseghini, presidente dell’Arera, ha commentato: “In una situazione oggettivamente straordinaria, con un conflitto in atto e una volatilità mai registrata in precedenza sui mercati energetici e alla luce delle maggiori responsabilità di verifica e controllo attribuitele, l’Autorità ha deciso di adottare misure straordinarie a favore dei consumatori, sia per il tutelato che per il libero mercato”. L’Arera, peraltro, “ha modificato una componente tariffaria che permette una compensazione dei costi di commercializzazione del gas. Una misura di riduzione, a vantaggio di tutti i clienti, che si applica alla fascia di consumi fino a 5 mila metri cubi /anno”.

Tra l’altro, “l’Autorità può confermare l’annullamento degli oneri generali di sistema in bolletta nel prossimo trimestre, grazie a quanto previsto dal decreto-legge numero 17/22, con cui il Governo, oltre a confermare anche la riduzione Iva sul gas al 5 per cento per il trimestre, ha stanziato le ulteriori risorse necessarie all'intervento, consentendo di alleggerire la bolletta per quasi 30 milioni di utenze domestiche e oltre 6 milioni di imprese”.

Inflazione nell’Eurozona

Da segnalare che è volata al 7,5 per cento l’inflazione annua dell’Eurozona a marzo. Così quanto indicato dall’Eurostat, senza dimenticare che il dato a febbraio era al 5,9 per cento.