Seul: “Colloqui con la Corea Nord sulle Olimpiadi invernali”

La Corea del Sud propone al Nord di tenere il 9 gennaio i colloqui “di alto livello” bilaterali al fine di favorire la partecipazione della delegazione di Pyongyang ai giochi olimpici invernali di PyeongChang, in risposta al messaggio di apertura sul tema fatto dal leader Kim Jong-un nel suo messaggio di inizio anno alla nazione. È la soluzione del ministro dell’Unificazione Cho Myoung-gyon, per il quale il luogo dell’incontro suggerito è il villaggio di Panmunjom. Il presidente sudcoreano Moon Jae-in invita i ministeri dell’Unificazione e dello Sport “a dare rapidamente seguito a misure per riavviare un dialogo Nord-Sud” sulla partecipazione della delegazione nordcoreana. Moon, nella prima riunione di gabinetto del 2018, sottolinea però poi che il “miglioramento dei rapporti non può essere separato” dal nodo nucleare.

L’apertura fatta da Kim è stata la prima ufficiale sulla partecipazione alle imminenti olimpiadi invernali di PyeongChang, in programma dal 9 al 25 febbraio prossimi nella località sciistica sudcoreana non lontana dal confine tra le due Coree. Kim, nell’occasione, ha espresso anche l’auspicio di una riuscita del giochi aggiungendo che i due Paesi dovrebbero migliorare la collaborazione facendo del 2018 “un anno di importanza” per entrambe le parti. “Speriamo che Sud e Nord si siedano e discutano della partecipazione del Nord ai giochi e dei modi per migliorare i legami intercoreani in modo franco”, ha spiegato oggi Cho in conferenza stampa, nel resoconto della Yonhap. Il ministro, che ha rimarcato come Seul sia pronta ad avere un primo contatto con Pyongyang “in merito alla tempistica, al luogo e al formato” da seguire, ha dato seguito all’invito  espresso dal presidente Moon Jae-in sulla presenza della delegazione del Nord alle olimpiadi replicando alla mossa di Kim. Moon in passato si è spinto fino a ipotizzare una partecipazione di una delegazione Sud-Nord unificata, rappresentata da una sola bandiera come già accaduto in passato.

La Cina ha accolto positivamente i propositi di colloqui tra le due Coree e ha definito “positivi” i messaggi espressi dal leader nordcoreano Kim Jong-un e dal presidente sudcoreano Moon Jae-in sia sul miglioramento dei rapporti bilaterali sia sulla partecipazione di Pyongyang alle olimpiadi di PyeongChang. “Questa è una buona cosa”, ha detto in conferenza stampa il portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang, per il quale Pechino sostiene “ogni sforzo efficace al miglioramento delle relazioni”. Sempre ieri, intanto, con un tweet mattutino il presidente americano Donald Trump è intervenuto sulle presunte aperture del leader nordcoreano Kim Joung-un: “Le sanzioni e altre pressioni stanno cominciando ad avere un grande impatto sulla Corea del Sud. Soldati stanno fuggendo pericolosamente in Corea del Nord. Rocket man - ha scritto ancora Trump - ora per la prima volta vuole parlare alla Corea del Sud. Forse queste sono buone notizie, forse no - vedremo!”.