Trump chiede 18 miliardi di dollari al Congresso per il muro col Messico

L’amministrazione Trump intende chiedere al Congresso Usa quasi 18 miliardi di dollari per costruire oltre 1.100 chilometri di barriere, nuove o sostitutive di quelle esistenti, lungo il confine tra gli Stati Uniti e il Messico. Lo scrive il Wall Street Journal. Se verrà accolta, la richiesta si tradurrà in una notevole espansione della barriera attuale, lunga mille chilometri. Il totale - di quasi 1.600 chilometri - equivarrebbe a circa la metà dell’intero confine sudoccidentale.

Il piano, il più dettagliato fino ad ora presentato, è contenuto in un documento preparato dal dipartimento per la Sicurezza nazionale. Complessivamente, l’amministrazione Trump vorrebbe 33 miliardi di dollari per la sicurezza del confine, inclusi i finanziamenti per la tecnologia, il personale e le strade. La richiesta arriva sullo sfondo delle trattative per la legge di bilancio con i democratici, che non vogliono il muro ma chiedono la legalizzazione dei “dreamer”, i milioni di immigrati entrati nel Paese da bambini al seguito di genitori irregolari. Il tycoon vuole usare questa leva per ottenere in cambio concessioni sul muro e sulla riforma delle leggi sull’immigrazione, per abolire la lotteria dei visti e la catena migratoria.