Macron a Roma: “Formato paesi Sud Europa complementare ad altri”

“L’incontro dei paesi del Sud dell’Unione europea rappresenta un formato non concorrente, ma complementare rispetto ad altri”. È quanto ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron, a margine del vertice di Roma, che vede coinvolti Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Malta e Cipro.

Fronte comune su migranti, unione economica e monetaria, crescita e investimenti. È questo l’obiettivo del summit dei sette paesi dell’Europa meridionale che si tiene oggi e domani nella capitale, a Villa Madama.

Il capo dell’Eliseo ha trovato dei grandi punti di convergenza tra i partecipanti alla riunione. “A partire - ha detto - dalla necessità di un’Europa più democratica, con un dibattito ravvivato sulla strategia comune per la ricostruzione. Non dobbiamo rinunciare ad alcuna ambizione”.

Un secondo punto di convergenza riguarda il tema dei migranti. “In questo senso - ha continuato Macron - è necessario rispondere alle incoerenze dei regolamenti di Dublino. Ma occorre gestire meglio i flussi e proteggere meglio le frontiere”.

Terzo punto condiviso è relativo al rafforzamento dell’unione economica e monetaria. “Su questo tema - ha sottolineato Macron - occorre perfezionare un’unione bancaria e di bilancio di cui delineeremo le modalità. Questo ci consentirà una maggiore crescita, una maggiore solidarietà e un maggiore coordinamento delle nostre politiche economiche. Si tratta proprio ciò che è mancato nella risposta alla crisi economica, con alcuni paesi che ne hanno subito le maggiori conseguenze”.