Trump attacca: “Grazie a me la Nato ha più soldi”

Donald Trump a Bruxelles attacca tutti. Nel corso del vertice bilaterale con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, è stato, come al solito, diretto: “Nell’ultimo anno la Nato ha raccolto 40 miliardi di dollari, ma non è abbastanza”. Il presidente americano ha accusato gli alleati di fornire contributi insufficienti all’Alleanza atlantica. Trump ha detto, addirittura, che “Berlino è totalmente controllata dalla Russia”. Il tycoon ha fatto riferimento all’accordo fra Mosca e Berlino per il gasdotto Nord Stream. Frattanto, Trump ha scritto una serie di Tweet al veleno contro gli alleati della Nato prima di arrivare a Bruxelles. La capitale belga è solo la prima tappa di un tour europeo che lo condurrà domani nel Regno Unito. Il presidente americano lunedì sarà Helsinki per un incontro con il presidente russo Vladimir Putin.

“L’Unione europea − ha scritto Trump poco prima di atterrare a Bruxelles − rende impossibile ai nostri agricoltori, lavoratori e alle nostre imprese di fare affari in Europa. Abbiamo un deficit commerciale di 151 miliardi di dollari. E poi vogliono che noi li difendiamo allegramente con la Nato e gentilmente paghiamo per questo. Non funziona!”. La replica di Stoltenberg non si è fatta attendere: “Il presidente Donald Trump – ha detto il segretario generale della Nato – ha usato un linguaggio diretto sulle spese della difesa, ma tutti gli alleati sono d’accordo. Gli alleati si sono impegnati nell’aumentare le spese della difesa al 2 per cento entro il 2024. E ci stiamo muovendo sulla giusta direzione”. Stoltenberg ha precisato che il vertice che inizia oggi “è molto importante. Si discuteranno diversi temi tra cui le strutture di comando negli Stati Uniti e in  Germania e gli sforzi per combattere il terrorismo”.