Puigdemont sarà estradato in Spagna per malversazione

Un tribunale tedesco ha deciso. Carles Puigdemont sarà estradato in Spagna. L’ex presidente della Generalitat de Catalunya è ricercato da Madrid dalla fine di marzo. Adesso si trova in Germania. Ma le autorità tedesche hanno deciso di consegnarlo alla Spagna per malversazione. Dunque, non per ribellione, ma per uso irregolare di fondi pubblici. Appena lo scorso aprile il tribunale dello stato tedesco di Schleswig-Holstein aveva infatti deciso di non ammettere il reato più grave contenuto nella richiesta di estradizione in Spagna di Puigdemont: la ribellione. Un reato che prevede una pena che può arrivare fino a trent’anni di carcere.

Ma il tribunale ha deciso di ammettere l’altro reato, quello di malversazione, previsto dall’ordine di arresto europeo diffuso dalla Spagna e ricevuto dalla giustizia tedesca. Puigdemont era stato tratto in arresto nello stato di Schleswig-Holstein lo scorso 25 marzo, grazie all’intervento dei servizi segreti spagnoli. L’ex presidente catalano era stato poi liberato temporaneamente in attesa di una decisione definitiva sul reato di malversazione e sulla richiesta di estradizione. Nel frattempo, il tribunale tedesco non ha deciso alcun tipo di misura cautelativa. Di conseguenza, Puigdemont rimane in libertà. “Le azioni di cui è accusato l’ex presidente catalano – sostiene il tribunale in una nota – non costituivano né il reato tedesco di alto tradimento, né quello di violazione della pace”.