Messico, precipita aereo: tutti salvi i 103 passeggeri

È precipitato subito dopo il decollo. Per fortuna, i 103 passeggeri sono tutti salvi. Si tratta di 97 passeggeri, di quattro componenti dell’equipaggio e di due bambini a bordo dell’aereo di Aeromexico. Il velivolo, un Embraer 190, ha perso quota dopo la partenza dall’aeroporto internazionale Guadalupe Victoria a Durango, a circa 900 chilometri a nord di Città del Messico. I due bambini in un primo momento non erano stati conteggiati nel novero dei passeggeri. La conferma dell’incidente è stata fornita dalla compagnia attraverso un tweet. È probabile che la causa sia da ricercare nella forte grandinata, avvenuta intorno alle 16 del pomeriggio, ora locale. Jose Rosas Aispuro Torres, il governatore dello Stato, è stato il primo a dichiarare in televisione che non ci sono vittime. In ogni caso, il bilancio dell’incidente fornito dalle autorità è di 85 feriti. Molti dei quali hanno riportato solo ferite leggere. Sono 49 le persone trasferite in ospedale.

Sono due i feriti, tra cui un pilota, che versano in una condizione seria ma stabile. Un giornalista della rete Milenio ha detto di aver visto alcuni dei sopravvissuti che, una volta usciti dall’aereo, hanno raggiunto a piedi l’autostrada, per cercare aiuto. Per Alejandro Cardoza, portavoce della Protezione civile, l’aereo diretto a Città del Messico era appena decollato quando ha effettuato un atterraggio d’emergenza a circa dieci chilometri dall’aeroporto. Secondo Luis Gerardo Fonseca, il capo dell’aviazione civile messicana, “saranno necessari dei mesi per conoscere le cause dell’incidente”. Uno dei passeggeri ha detto che “l’aereo era appena decollato quando è stato colpito da una forte raffica di vento”.