Siria, Trump “avverte” Assad, Russia e Iran

Donald Trump lancia un monito ad Assad. Ma si rivolge anche a Russia ed Iran. “Il presidente siriano Bashar al-Assad – twitta l’inquilino della Casa Bianca – non deve attaccare sconsideratamente la provincia di Idlib. I russi e gli iraniani farebbero un grave errore umanitario partecipando a questa potenziale tragedia umana. Centinaia di migliaia di persone potrebbero essere uccise. Non lasciare che succeda!”. Il presidente americano interviene dopo la comunicazione di Walid Muallem, ministro degli Esteri siriano, di un prossimo vertice trilaterale tra Russia, Iran e Turchia. La data è definita: venerdì 7 settembre. L’incontro ha un ordiene del giorno: la situazione di Idlib. Frattanto, la Francia si muove sulla lunghezza d’onda di Trump. Infatti attraverso una nota, il ministero degli Esteri parigino ha manifestato “preoccupazione per una possibile vasta offensiva del regime siriano e dei suoi alleati nella zona di Idlib, in Siria”.

Secondo la Francia, “Una tale offensiva avrebbe conseguenze disastrose. Porterebbe ad una nuova importante catastrofe umanitaria e migratoria perché potrebbe direttamente minacciare i tre milioni di civili conteggiati dall’Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari dell’Onu nella regione”. Il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian ha dichiarato che “un attacco chimico condotto dal regime siriano a Idlib non può essere scartato”. Per queste ragioni, la Francia invita “Russia e Turchia a preservare la descalation delle violenze di cui sono garanti nella regione, con la preoccupazione di proteggere i civili”.