In quarantena i passeggeri del volo Dubai-New York

Il volo Emirates Dubai-New York è stato messo in quarantena all’aeroporto “John Fitzgerald Kennedy”. Secondo quanto riportano i media americani, un centinaio di passeggeri si sarebbero sentiti male. Il volo partito da Dubai è atterrato a New York alle 9.18 di mercoledì mattina. La causa dei malori sarebbero da ricercare in una generalizzata intossicazione alimentare. I passeggeri che hanno accusato malori sono stati sottoposti ad una serie di esami da parte delle autorità del Centers for Diseases Control and Prevention. La Emirates, in una nota, “ha confermato che 10 persone, 7 membri dell’equipaggio e 3 passeggeri, del volo EK 203 da Dubai a New York sono state ricoverate in ospedale”. Altri 9 passeggeri sono stati sottoposti a controlli medici supplementari e successivamente dimessi.

Agli altri passeggeri è stato consentita la partenza. In ogni caso, per ragioni di sicurezza tutti coloro i quali si trovavano a bordo dell’aereo sarebbero stati sottoposti ai controlli delle autorità sanitarie locali prima dello sbarco. Secondo le prime ricostruzioni, l’allarme sarebbe scattato in volo. Almeno un paio di persone sarebbero state colpite da febbre. Una decina di passeggeri avrebbero iniziato a tossire. A quel punto, il comandante avrebbe allertato le autorità. La Cbs non ha dubbi: si tratta di intossicazione alimentare. Il portavoce del sindaco di New York Bill de Blasio ha scritto su Twitter che “il velivolo ha fatto una sosta alla Mecca prima di partire per New York e questo potrebbe aver esposto i passeggeri all’epidemia d’influenza in corso alla Mecca”.