La Siria colpita dai missili di Teheran

Missili sulla Siria. Si consuma la vendetta iraniana per l’attentato contro i pasdaran. I Guardiani della rivoluzione hanno comunicato l’attacco, con l’aiuto di “missili balistici, di un quartier generale di terroristi in Siria”. Si tratta della rappresaglia all’attentato che una decina di giorni fa ha infuocato la città iraniana di Ahvaz. Le forze di élite iraniane della Repubblica islamica sul suo sito Internet ufficiale hanno scritto: “Il quartier generale dei responsabili del crimine terroristico di Ahvaz è stato attaccato pochi minuti fa a est dell’Eufrate, da missili balistici lanciati dalla divisione aerospaziale dei Guardiani della rivoluzione”.

Secondo le guardie, “sulla base di rapporti preliminari, molti terroristi takfiri e i leader responsabili del crimine terrorista ad Ahvaz sono stati uccisi o feriti in questo attacco missilistico”. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale iraniana Irna si registrano “morti e feriti” nell’attacco. Anche se non si parla di numeri. La Irna sostiene che i missili siano stati lanciati da Kermanshah, nell’Iran occidentale. Nella loro nota, i Guardiani della rivoluzione affermano che, “in base alle prove raccolte sull’attacco di Ahvaz, i terroristi della Siria orientale sono sostenuti e guidati dagli Stati Uniti, in linea con i piani satanici della Casa Bianca”.