Romania, Iohannis avanti nel primo turno

In Romania, il presidente uscente Klaus Iohannis è davanti a Viorica Dancila. Il presidente conservatore ha ottenuto il 36,6 per cento, la ex premier socialdemocratica il 23,8 per cento. Terzo il liberale Dan Barna con il 13,9 per cento. Ora si andrà al ballottaggio del 24 novembre. L’affluenza al primo turno è risultata superiore al 51 per cento degli aventi diritto (quasi 19 milioni). Un dato indubbiamente allarmante.

Il presidente uscente, sempre stando ai sondaggi, dovrebbe poi affermarsi facilmente nel secondo turno in programma fra due settimane, aggiudicandosi un secondo mandato quinquennale. “I romeni – ha detto Iohannis – decidono sul futuro del loro Paese. Io ho votato per una Romania normale. Mi auguro un ottimo futuro per la Romania e spero di ricevere la conferma che la maggioranza dei romeni desidera la stessa cosa”.

Il governo della Dancila è stato sfiduciato dal Parlamento il mese scorso. La ex premier sconta i tanti scandali di corruzione che hanno investito il suo Partito socialdemocratico, il cui leader Liviu Dragnea è in carcere per scontare una condanna a tre anni e mezzo. La vicenda è stata all’origine di manifestazioni popolari sostenute dal presidente uscente.

Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia ed ex presidente del Parlamento europeo, si congratula con Iohannis, seppure si tratti di una vittoria parziale. “L’amico Klaus Iohannis – scrive Tajani su Twitter – ha stravinto il primo turno alle elezioni presidenziali in Romania, sconfiggendo i socialisti. Complimenti alla comunità rumena in Italia che ha votato l’uomo giusto a larga maggioranza. Ora testa al ballottaggio del 24 novembre, per una Romania europeista e liberale!”.