Gran Bretagna: vaccino pronto “dalla prossima settimana”

Sarà somministrato a 400mila persone entro la fine dell’anno: questo l’annuncio del ministro della Salute britannico, Matt Hancock. Il Regno Unito è il primo Paese ad avere un vaccino anti Covid con una autorizzazione ufficiale: sarà disponibile “dalla prossima settimana”. Un “ok” che riguarda il vaccino messo a punto dalla BioNtech insieme alla Pfizer. Soddisfatto il primo ministro, Boris Johnson: “È fantastico”.

Hancock ha chiarito che ciascuna partita di vaccini verrà testata dalle autorità londinesi. Visto che tale operazione ha i suoi tempi, il programma delle vaccinazioni partirà lentamente e poi aumenterà di velocità. Il Sistema sanitario nazionale (Nhs) “è pronto per iniziare la vaccinazione all’inizio della prossima settimana – ha detto il ministro – adesso si attende che il cosiddetto Comitato congiunto sulla vaccinazione e l’immunizzazione pubblichi le sue raccomandazioni su chi saranno i primi gruppi a ricevere l’immunizzazione ma ci si attende che siano i residenti delle case di cura, gli operatori sanitari, gli anziani e i più vulnerabili”.

Secondo quanto trapelato, dovrebbero essere disponibili circa 10 milioni di dosi con le prime in arrivo nel Paese. Pfizer ha annunciato che subito spedirà forniture limitate in Gran Bretagna. Non solo: si sta preparando per una distribuzione più ampia, se per caso dovesse ricevere “disco verde” dalla Food and drug administration degli Stati Uniti. Una decisione, questa, in agenda già la prossima settimana.