Musk voterà per i repubblicani

Il patron di Tesla Elon Musk, tramite Twitter, ha comunicato al mondo il suo cambio di posizione.

“In passato ho votato per i democratici perché erano (prevalentemente) il partito della gentilezza. Ma ora sono diventati il partito delle divisioni e dell’odio, quindi non posso più sostenerli e voterò repubblicano”. E conclude denunciando la loro “campagna diffamatoria contro di me”.

Secondo Musk, quindi, gli attacchi politici contro di lui aumenteranno drammaticamente nei prossimi mesi.

Il primo esempio è l’esclusione della sua azienda dalla lista Esg (Environmental, social, and corporate governance) di Standard and Poor delle migliori compagnie al mondo per ambiente, impegno sociale e governance.

“Exxon è stata classificata decima e Tesla non ce l’ha fatta”, scrive il magnate sottolineando che la sua compagna “è quella che per l’ambiente fa più di qualsiasi altra compagnia”. Standard and Poor’s “ha perso la sua integrità”.