Spotify apre alla ricerca vocale dei brani

Il servizio di musica in streaming di Apple, lanciato nel 2015, ha raggiunto i 38 milioni di utenti paganti. Spotify ha chiuso il 2017 con 71 milioni di abbonati. È una sfida a due. Ma Spotify si concentra per superare il suo diretto concorrente. Va oltre la semplice ricerca di brani musicali. Fra qualche mese gli utenti di tutto il mondo potranno infatti chiedere alla piattaforma di cercare una canzone o una playlist semplicemente con l’uso della voce.

Il popolare sito di streaming sta testando la funzione su un gruppo di utenti di iOS, il sistema operativo di Apple per dispositivi mobili, al momento solo in inglese. La società ha confermato il test, ma ha non ha aggiunto altri particolari. L’esperimento potrebbe aprire la strada a una strategia più ampia, volta a contrastare la casa di Cupertino e il suo servizio Music.

Ad oggi Spotify si può ascoltare tramite gli altoparlanti intelligenti di aziende come Google, Amazon e Sonos. Apple non offre ancora il supporto e fa affidamento esclusivamente al suo Music. Nel futuro le cose potrebbero cambiare, speriamo in meglio.