Arriva il Pc grande come un chicco di sale

Nasce il computer più piccolo del mondo. Il futuro in questo settore è governato da due leggi che con qualche aggiustamento continuano a valere, la legge di Moore e la legge di Bell. Questo prototipo lo ha creato la IBM e non ha ancora un nome. Ma se ne conoscono le dimensioni e il prezzo: misura un millimetro per lato, e quindi è più piccolo di un granello di sale grosso, e costa 10 centesimi.

È un vero computer, alimentato a energia solare (non c’è posto ovviamente per collegare ad una presa di corrente elettrica), ed ha una potenza di calcolo paragonabile a quella dei personal computer che usavamo negli anni Novanta. Il precedente campione risale al 2015, si chiama Michigan Micro Mote, M al cubo per gli amici. E misurava mezzo centimetro per lato, cinque volte tanto l’ultima invenzione.