Instagram, le storie diventano un unico video

Le storie inferiori ai 60 secondi diventano un solo filmato. È la nuova politica di Instagram. Il social network sta implementando la possibilità per gli utenti di caricare storie, senza storie più lunghe e senza interruzioni. È quanto ha confermato Instagram a TechCrunch, il blog statunitense che si occupa di tecnologia e informatica. A inizio anno, Adam Mosseri, a capo di Instagram, spiegava in un video le priorità della piattaforma per il 2022, accennando al focus sui filmati e, in modo particolare, sui Reels. Anticipava così una possibile ottimizzazione tra le attuali scelte di pubblicazione da parte degli utenti.

Da ora in poi, quando viene pubblicata una storia di lunghezza inferiore al minuto, il risultato finale non verrà più spezzato in segmenti ma restituirà un video unico. L’azienda aveva iniziato a testare la modifica con un certo numero di utenti alla fine dell’anno scorso attivandola negli ultimi giorni a livello internazionale. Un portavoce di Meta a TechCrunch ha detto che il colosso del Web è “sempre al lavoro per migliorare l’esperienza delle storie. Ora gli utenti di Instagram possono riprodurre e creare storie ininterrottamente per un massimo di 60 secondi, invece di vedere filmati tagliati automaticamente in clip di 15 secondi”.

Secondo gli esperti, la mossa confonde le due modalità di pubblicazione di Instagram oltre ai post tradizionali, ossia Storie e Reels. Entrambi consentono di pubblicare contenuti anche di 60 secondi, sebbene con modalità di modifica differenti. A giugno, la società aveva aggiunto il supporto ai Reels più lunghi, fino a 90 secondi, rispetto al precedente limite di 60.