Il videogioco di Jojo torna sulle console

In occasione del grande ritorno delle Bizzarre avventure di Jojo su Netflix, la saga nata dalla mente di Hirohiko Araki, Bandai Namco ha deciso di rimasterizzare il picchiaduro della serie datato 2014. Sviluppato dai veterani di CyberConnect 2, All star battle r è basato sulle classiche meccaniche dei giochi uno contro uno a due dimensioni, ma ha il pregio di aver catturato a pieno lo stile istrionico del manga, dai menù alla trasposizione dei personaggi. Sono circa 50 i combattenti selezionabili, tratti dagli otto archi narrativi della saga, che andranno a soddisfare ogni fan vecchio e nuovo dell’opera.

Gli utenti si gusteranno un picchiaduro ritmato e spettacolare, costellato di mosse speciali affidate alla pressione di tasti in rapida successione o tramite una mezzaluna delle “levette” del controller. La nuova – come la vecchia – versione di All star battle punta più alla spettacolarità e all’immediatezza dei combattimenti, senza badare troppo alla “tecnica”. L’edizione remaster è stata aggiustata e rivista in alcune modalità, gira a 60 frame al secondo, garantendo fluidità negli scontri, rendendo il titolo più giocabile rispetto alla versione di otto anni fa.

La modalità “storia”, che nel 2014 lasciava a desiderare, è stata rivista con una serie di scontri tratti dal preciso arco narrativo che si sta giocando, che spesso offrono battaglie “alternative” tra versioni dello stesso personaggio o archi narrativi differenti. Insomma, da la possibilità al giocatore di creare la propria bizzarra avventura di Jojo. La campagna non dà, comunque, una visione completa ed esaustiva della serie, dando per scontato che gli appassionati già conoscano i personaggi e i loro legami. Non mancano gli scontri online, che per ora sono decisamente instabili e hanno bisogno di aggiornamenti futuri.

All star battle r è comunque una versione migliorata del miglior titolo di lotta legato al mondo di Jojo che sia mai uscito. Merita senza dubbio l’acquisto da parte di tutti gli amanti dell’opera o da chiunque sia appassionato di picchiaduro sopra le righe, più spettacolari che tattici.