Manovra, vertice sospeso: scontro sulle risorse tra Pd e Italia Viva

A Palazzo Chigi si vivono ore di tensione. Nessun compromesso sulla Manovra. Lo scontro nella maggioranza, crea apprensione al governo giallorosso. Il vertice è sospeso e riprenderà nel pomeriggio. Si registra un vero e proprio braccio di ferro fra Italia viva da una parte e M5s e Pd dall’altra. I temi in discussione sono sugar e plastic tax. La formazione renziana insiste sul taglio di queste tasse, ma i Cinquestelle e i dem frenano. Per Teresa Bellanova, ministra dell’Agricoltura e capo delegazione Iv al governo, “plastic tax e sugar tax determineranno un disastro occupazionale. Ora al lavoro per trovare un accordo che dica no a microbalzelli e sì al lavoro”.

Fonti del Pd sostengono che “Italia viva ai lavoratori italiani preferisca le multinazionali delle bibite gassate, come la Coca-Cola. Non vuole diminuire le tasse sul lavoro ma pensa solo a togliere la sugar tax per favorire società per azioni che non hanno neanche sede in Italia. È solo grazie al Pd che sono stati salvati gli italiani dai 23 miliardi della Salvini tax e che si mette in campo il taglio delle tasse ai lavoratori da oltre tre miliardi”.

I dem propongono di recuperare risorse aumentando la tassa sui giochi. Pare che i pentastellati siano d’accordo. Nel testo della legge di Bilancio all’esame del Senato è stato istituito un fondo che equipara gli stipendi delle forze di polizia a quelli dei vigili.