Sì allo scostamento di bilancio, centrodestra vota compatto

Il centrodestra vota in maniera compatta e dice sì allo scostamento di bilancio: la Camera dei deputati ha approvato la risoluzione della maggioranza con 552 sì; gli astenuti sono stati 6 mentre non si è registrato nessun voto contrario.

Come scrive Il Giornale, in mattinata Forza Italia si era detta pronta a votare lo scostamento dopo che il Governo ha accolto gran parte delle proposte avanzate dal centrodestra. A comunicarlo, riporta l’Agi, è stata una autorevole fonte del gruppo che ha di fatto annunciato il parere favorevole dei forzisti. Il via libera è arrivato direttamente dal leader Silvio Berlusconi nel corso di un collegamento con l’Assemblea della Camera questa mattina con i deputati azzurri per fare il punto sulla manovra. “Sono state accolte dal Governo tutte le proposte del centrodestra”, aveva riferito la fonte.

In particolare sono state accolte due proposte di Forza Italia: più risorse per 2 milioni di autonomi e professionisti e il cosiddetto semestre bianco. A questo punto la posizione dei forzisti è indipendente da quella degli alleati della coalizione. Alla fine anche Lega e Fratelli d’Italia si sono accodati all’ok. Come riporta la Repubblica, l’ex presidente del Consiglio avrebbe ribadito che si aspetta la stessa scelta da parte di tutto il centrodestra. “Forza Italia vota a favore. Gli altri decideranno cosa fare”, ha detto con convinzione. Dagli ambienti del Carroccio e del partito di Giorgia Meloni si continuava a ripetere: “Stiamo lavorando, siamo in attesa che il Governo ci dica cosa intende fare. Siamo pronti a votare sì, come correttamente spiegato da Berlusconi sulla base di un documento informale del Governo che accoglieva le nostre proposte, ma attendiamo che l’esecutivo presenti il testo definitivo”.