Smart working: proroga per fragili e per chi ha figli under 14

“Prorogato fino al 31 dicembre lo smart working per i lavoratori fragili e per i genitori di figli con meno di 14 anni”. Così, su Twitter, Andrea Orlando, ministro del Lavoro, che prosegue: “In diverse occasioni, negli scorsi mesi, avevo proposto la proroga e mi ero impegnato affinché fosse approvata: promessa mantenuta”.

La misura, evidenzia il ministro, “rappresenta un intervento fondamentale per tutelare le persone più fragili, i genitori con figli piccoli e continuare a garantire migliore conciliazione del tempo vita-lavoro grazie alla modalità agile”. Una misura che, viene sottolineato, è resa possibile “grazie a risorse del ministero del Lavoro”.

Agli oneri derivanti da questa modifica – è riportato dall’emendamento – si corrisponde con 18,66 milioni per il 2022, coperti per 8 milioni attraverso il Fondo sociale per l’occupazione del ministero del Lavoro e 10,66 milioni con riduzione del Fondo per le politiche attive del lavoro.

Il provvedimento, infine, è inserito nel decreto Aiuti Bis ed è approvato dalle commissioni congiunte Bilancio e Finanze del Senato, come detto dal presidente della commissione Finanze, Luciano D’Alfonso, alla ripresa dei lavori a Palazzo Madama. Un ok arrivato dopo l’intesa tra Governo e maggioranza sui punti più critici, a partire dalle questioni legate al Superbonus.