Non bisogna mettere in galera i sindaci acquiescenti all’abusivismo, ma sanarli e condonarli.