Startup: la Klimahouse Startup Award 2018 premia le migliori imprese

La Klimahouse Startup Award 2018 premia le migliori startup dell’efficienza energetica in edilizia. La fiera internazionale, la cui finale è prevista il prossimo 26 gennaio a Bolzano, seleziona i migliori prodotti europei. Dal sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da un’azienda di Monaco di Baviera, alle mattonelle fatte di funghi, sviluppate da una giovane azienda di Varese, ottime come materiale da costruzione, fino ai concentratori solari luminescenti che trasformano le finestre in pannelli solari semitrasparenti, in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di un edificio.

Le startup europee sono ben 29. La giuria che valuterà i prodotti migliori è formata da esperti internazionali. Le dieci startup finaliste del premio sono: E2T (Graz, Austria), Glass to Power (Milano), Innovacrete (Ancona), Kewazo (Monaco di Baviera, Germania), Mind (Modena), Mogu (Varese), Nathal Energy (Villach, Austria), Powahome (Roma), Ribes Tech (Milano), Ricehouse (Biella).

Il tema di questa edizione della Klimahouse Startup Award è “costruire secondo natura, vivere secondo natura”. Il programma 2018 è dedicato alle migliori aziende europee che operano nel settore delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city. Con un obiettivo: “mettere al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura”.