Faisa-Cisal, fermo Flixbus in Francia immotivato

Gli autoferrotranvieri sono in allarme. Due autisti italiani in servizio notturno sulla tratta Firenze-Barcellona sono stati fermati e sottoposti a controlli ritenuti immotivati. Lo denuncia la Faisa-Cisal (Federazione autonoma italiana sindacale degli autoferrotranvieri, internavigatori ed ausiliari del traffico).

Secondo il segretario generale Mauro Mongelli, “non è compito degli autisti addetti al trasporto internazionale di passeggeri verificare l’idoneità all’espatrio dei documenti di chi viaggia. Il recente fermo degli autisti Flixbus in Francia, apparentemente senza motivo e senza assistenza legale, rappresenta un episodio gravissimo e richiede l’attivazione immediata di un tavolo congiunto tra le organizzazioni sindacali e i ministeri del Lavoro, degli Esteri, degli Interni e delle Infrastrutture”.

Il leader di Faisa-Cisal ritiene “necessario fare luce sulle ragioni di quanto accaduto affinché non si ripeta e promuovere particolari forme di tutela e assistenza dei lavoratori e degli utenti dei servizi di trasporto”.