Alec Baldwin spara sul set di “Rust”: una vittima

Alec Baldwin ha sparato con una pistola di scena su un set. Una donna, la 42enne direttrice della fotografia Halyna Hutchins è rimasta uccisa. Mentre il 48enne regista Joel Souza è rimasto ferito. L’attore ha sparato con una pistola di scena. Si stavano tenendo le riprese del film western Rust, nel New Mexico, al Bonanza Creek Ranch. Al momento non è stata formalizzata nessuna accusa per l’accaduto, che è oggetto di indagine. Hutchins e Souza “sono stati colpiti quando Baldwin ha scaricato una pistola usata nelle riprese del film”, ha detto lo sceriffo di Santa Fe Juan Rios, spiegando che la direttrice della fotografia è in seguito deceduta per la gravità delle ferite riportate. È stata dichiarata morta all’arrivo presso lo University of New Mexico Hospital. Halyna Hutchins è stata direttrice della fotografia del film d’azione Archenemy del 2020: diplomata all’American Film Institute nel 2015, è stata nominata “astro nascente” da American Cinematographer nel 2019. “Sono così triste di avere perso Halyna. E così infuriato che questo sia potuto succedere su un set”, ha dichiarato su Twitter il regista di Archenemy, Adam Egypt Mortimer. E ancora: “Era un talento brillante assolutamente impegnata nell’arte e nel cinema”. 

Joel Souza è stato trasportato in ambulanza al Christus St. Vincent Regional Medical Center e sta ricevendo le cure necessarie. Si trova in “condizioni critiche”, ricoverato in terapia intensiva. A quanto si apprende, Baldwin era ignaro che la pistola fosse stata caricata con proiettili veri. Naturalmente le riprese di Rust sono state interrotte a tempo indeterminato e non è stato possibile avvicinare Baldwin, che si è presentato spontaneamente alla polizia per fornire ulteriori chiarimenti. È quanto rivela il giornale Santa Fe New Mexican, che ha tentato di raccogliere un commento del 68enne, visto in lacrime fuori dall’ufficio dello sceriffo. Solo un portavoce ha rilasciato delle dichiarazioni sulla presunta pistola di scena, con colpi caricati a salve, che avrebbe “funzionato male”.

La società di produzione, si difende, precisando che l’arma utilizzata doveva essere caricata a salve, ed è quindi particolarmente strano che abbia potuto uccidere. Secondo il racconto del portavoce dello sceriffo Juan Rios, gli agenti sono intervenuti al Bonanza Creek Ranch in risposta alla chiamata al 911. Dopo aver raccolto i primi elementi sulla scena del crimine, gli inquirenti procedono con le indagini sul tipo di proiettile. “Questa indagine rimane aperta e attiva”, ha dichiarato il portavoce, aggiungendo che “non sono state presentate accuse in relazione all’incidente” e che “i testimoni continuano a essere interrogati dagli investigatori”.

Nel 2019 Baldwin è stato produttore del film di Souza Crown Vic, a seguire sono iniziate le riprese di Rust che sarebbero dovute andare avanti fino ai primi di novembre. Ambientato negli anni Ottanta dell’800 in Kansas, Rust racconta la storia di un 13enne che deve cavarsela da solo, badando anche al fratello più piccolo, dopo la morte prematura dei genitori. L’adolescente inizia una fuga con il nonno, interpretato da Baldwin, dopo la condanna all’impiccagione per l’uccisione accidentale del proprietario di un ranch.