Casamonica, confiscate tre villette: andranno all’Arma

Intervento in mattinata dei carabinieri del Gruppo di Frascati, che hanno sgomberato un complesso residenziale, confiscato, di circa 3.000 metri quadrati, che comprendeva due villette unifamiliari e una villetta bifamiliare, riconducibile ai Casamonica, vicino a Morena, zona di Roma.

I beni, secondo quanto appreso, sono stati affidati all’Agenzia nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata che, a sua volta, li ha assegnati dell’Agenzia del Demanio per destinarli in uso all’Arma.

Dopo le opportune riunioni presso la Prefettura di Roma, per le operazioni di sgombero hanno operato circa 50 militari e agenti della Polizia locale di Roma Capitale, che hanno anche attivato i servizi sociali per alcuni degli occupanti sine titulo.

“Questa operazione testimonia ancora una volta l’importanza della sinergia tra le Amministrazioni che è in grado di garantire la conservazione dei beni confiscati e il loro immediato utilizzo, realizzando incisive azioni nelle periferie a tutela della legalità”: così, in una dichiarazione congiunta, il direttore dell’Agenzia nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, Bruno Corda e il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi.