In Italia l’e-Commerce vale 24 miliardi di euro

Continua a crescere l’e-commerce in Italia: nel 2017 il valore degli acquisti on-line supera i 23,6 miliardi di euro, registrando un incremento del 17 per cento sul 2016.

I web shopper italiani, cioè i consumatori che hanno effettuato almeno un acquisto on-line nell’anno, sono 22 milioni (+10 per cento sul 2016). È lo scenario del mercato presentato dall’Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm ad un convegno. Il mercato legato ai prodotti raggiunge i 12,2 miliardi di euro (52 per cento del totale), grazie principalmente alla crescita di informatica ed elettronica (+28%), il turismo rimane il primo settore per valore (9,2 miliardi di euro, +7%). Gli acquisti da smartphone, in crescita del 65% rispetto al 2016, superano nel 2017 i 5,8 miliardi di euro.

Tra i 22 milioni di web shopper italiani, gli acquirenti abituali - ossia i consumatori che effettuano almeno un acquisto al mese - sono 16,2 milioni e generano il 93 per cento della domanda totale eCommerce. Mediamente spendono on-line in un anno 1357 euro ciascuno. Gli acquirenti sporadici sono invece 5,8 milioni, generano il restante 7 per cento della domanda eCommerce e spendono mediamente 284 euro all’anno. “Per la prima volta nella storia dell’e-commerce italiano, i prodotti (+28%) crescono ben più dei servizi (+7%), con un peso dell’e-commerce, sul totale degli acquisti retail degli italiani, che sale al 5,7%”, spiega Roberto Liscia, presidente di Netcomm.