Facebook rischia una maxi multa in Belgio

Per la violazione delle norme sulla privacy in Belgio Facebook rischia una maxi multa di cento milioni di euro. Lo ha stabilito una sentenza del Tribunale di primo grado di Bruxelles. Viene  chiesta al social network l’interruzione del monitoraggio e della registrazione dei dati di navigazione degli internauti che navigano in Belgio.

La sentenza prevede che Facebook distrugga tutte le informazioni raccolte illegalmente. La società rischia una sanzione di 250mila euro al giorno, per un importo massimo di cento milioni di euro. Secondo la giustizia belga, Facebook non ha dato sufficienti informazioni ai suoi utenti a proposito dell’uso dei dati raccolti dal social network.

Il tribunale accolto il parere del Comitato per la protezione della privacy, a seguito di un ricorso presentato contro Facebook Inc., Ireland Ltd e Facebook Belgium Bvba. L’accusa riguarda il mancato rispetto da parte del social network della legislazione belga sulla protezione dei dati personali.

Il gruppo sostiene di “informare chiaramente gli utenti finali. Concediamo il diritto alle persone di rifiutare che i loro dati siano raccolti su siti e app di Facebook per scopi pubblicitari”. Ma il segretario di Stato belga alla Privacy Philippe De Backer parla di “vittoria per la vita privata dei nostri cittadini”.