Facebook, pronto a lasciare il capo della sicurezza

Il caso Cambridge Analytica spariglia le carte in casa Facebook. Alex Stamos, capo della sicurezza dei dati del social network, sarebbe pronto a lasciare l’azienda di Mark Zuckerberg.

Lo scrive il New York Times, sottolineando che all’origine della scelta ci sarebbe il disaccordo con l’azienda per quel che riguarda il modo in cui il social ha gestito il tema della diffusione di notizie e fake news. La decisione arriva sull’onda del caso di Cambridge Analytica, la società che avrebbe sottratto a Facebook i profili di 50 milioni di utenti e li avrebbe utilizzati in modo improprio soprattutto per fini elettorali.

Il diretto interessato, Alex Stamos, ha però smentito via Twitter la notizia di un addio imminente: “Nonostante i rumors, sono pienamente impegnato nel mio lavoro a Facebook. È vero che il mio ruolo è cambiato. Sto attualmente passando più tempo a valutare i rischi di sicurezza emergenti e a lavorare sulla sicurezza nelle elezioni”. Secondo Reuters, che cita fonti di Facebook, le dimissioni di Stamos saranno tuttavia effettive da agosto.