Microsoft compra GitHub per 7,5 miliardi

Microsoft fa shopping e acquista GitHub per 7,5 miliardi di dollari, in un’operazione che punta ad aiutare il colosso di Redmond a convincere gli sviluppatori di software a creare applicazioni per le sue attività di cloud-computing.

L’acquisizione rafforza Microsoft, che si contende con Google il titolo di terza società con maggiore valore al mondo, dietro Apple e Amazon. Il colosso di Jeff Bezos intanto accorcia le distanze da Cupertino e, forte della corsa in Borsa, tocca per la prima volta quota 800 miliardi di dollari di capitalizzazione, entrando nel super ed esclusivo club delle aziende che valgono più di 800 miliardi, di cui fa parte solo Apple. I titoli di Amazon sono saliti del 41 per cento dall’inizio dell’anno, grazie a conti stellari che hanno fatto schizzare anche il valore delle cosiddette Faang - Facebook, Apple, Amazon, Netflix e Alphabet -, che hanno ormai superato i 3mila miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. Con l’acquisizione di GitHub, Microsoft conquista l’accesso alla sua ampia rete di sviluppatori, in totale 28 milioni.

Per l’amministratore delegato di Redmond, Satya Nadella, si tratta della seconda grande acquisizione dopo LinkedIn: un’acquisizione che mostra il suo cambio di rotta rispetto al predecessore, Steve Ballmer. Nadella ha infatti rivisto la strategia open-source di Microsoft, aprendola fra l’altro a programmi come Linux e lanciando la società in una nuova era, quella del dopo Windows. Ballmer in passato aveva invece bollato Linux come un cancro per la minaccia che poneva ai diritti di proprietà intellettuale. Il prezzo pagato da Microsoft è elevato, considerato che nella sua ultima raccolta fondi del 2015 GitHub era stata valutata 2 miliardi di dollari. Fondata 10 anni fa a San Francisco come strumento per consentire agli sviluppatori di condividere e collaborare nello sviluppo di software, GitHub è usata da 1,8 milioni di aziende nel mondo e dalla metà delle società di Fortune 50. “Gli sviluppatori sono i costruttori di questa nuova era, scrivono il codice del mondo. E GitHub è la loro casa” afferma Nadella, prevedendo una chiusura dell’accordo entro la fine dell’anno. Microsoft poi rassicura: gli sviluppatori potranno continuare a usare i linguaggi di programmazione, gli strumenti e i sistemi operativi di loro scelta su GitHub, oltre a poter impiegare i loro codici per servizi e dispositivi rivali.