Mal di social, quali terapie?

Due ore al giorno, questo in media il tempo trascorso sui social network in Italia nell’ultimo anno, secondo il rapporto “We Are Social 2021”. Facebook, Instagram, Tik Tok, continuano a crescere, complice la pandemia che ha spostato online i momenti di socialità. Quali sono gli effetti della iperconnessione, ci sono delle regole online da rispettare, come tutelare le persone più vulnerabili? Se n’è parlato a Digitale Italia, nuovo approfondimento dedicato all’uso dei social network. Ospiti del format web ideato da Aidr: Melania Petriello, giornalista e autrice televisiva e Ruggero Parrotto, manager d’azienda e socio Aidr.

“I media – ha sottolineato nel suo intervento la Petriello – hanno un ruolo importantissimo. In questo momento estremamente delicato sono chiamati infatti a una maggiore responsabilità. I ragazzi che si formano un’opinione sulla Rete hanno bisogno di strumenti che li aiutino al discernimento”. Secondo Parrotto, “non basta la regolamentazione dei social, è necessario condurre i ragazzi in un percorso consapevole all’uso dei social network. Questo è possibile soltanto investendo nella diffusione della cultura digitale, che deve necessariamente essere trasversale”.

(*) Vedi la puntata qui

(**) Ascolta la puntata qui