Energia: piano di razionamento, parla Bonomi

“Chiediamo di affrontare seriamente e immediatamente la predisposizione di un eventuale piano di razionamento. Dal primo ottobre inizia l’anno termico e le imprese non sanno ancora come dovranno affrontarlo. Chiediamo un tetto al prezzo del gas e, se non viene fatto in Europa, dobbiamo farlo a livello nazionale, lo stiamo chiedendo da mesi”.

Sulla questione energetica dice la sua, al Tg5, il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi. E continua: “I partiti con grande senso di responsabilità devono affrontare la questione. Capisco che è un tema scomodo durante la campagna elettorale, ma devono ascoltare il grido d’allarme delle imprese. E il Governo Draghi può e deve intervenire perché è un tema di emergenza nazionale prioritario”.

E ancora: “Il più grande Paese manifatturiero europeo, la Germania, sta studiando da tempo dei piani di razionamento. Noi italiani non possiamo farci trovare impreparati in caso di questa necessità”. Una necessità che “inciderà su imprese, posti di lavoro e quindi sul reddito delle famiglie”.