Finché non votiamo

Vorrei segnalare che noi italiani non decidiamo più niente e che continuiamo ad essere governati da non eletti da nessuno di noi. Ricordate il referendum con cui si è deciso di eliminare trecento parlamentari? Non se ne sa più niente, perché non ne è stata data nessuna attuazione, come avrebbe dovuto essere. I parlamentari attuali incassano soldi pubblici, senza avere più alcun tipo di legittimazione nell’occupare i posti dove sono.

È stato tutto messo a tacere, sotto la presidenza della Repubblica di Sergio Mattarella. Ma, come si dice, il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Ed ecco che, come un pallone gonfiato a dismisura, trova uno spiffero, un buchino, con l’aria compressa ed ostacolata, pronta ad esplodere, l’intero palloncino. Ieri c’erano le bombe carta in pieno centro a Roma, fatte esplodere dalla rabbia ed esasperazione dei commercianti e dei ristoratori italiani che non si vuole fare manifestare.

Quando l’attuale presidente del Consiglio, Mario Draghi, dà del dittatore – a ragione – al turco Recep Tayyip Erdogan, lo sa che lui non è mai stato eletto da nessuno? Oggi Draghi è come quella storiella di Mark Twain: un uomo che si dice si svegli sempre alle sette, anche se dorme tutti i giorni fino a mezzogiorno, per tutti è quello che si sveglia presto, operoso! Ci riempie di tutti i suoi amici della Banca d’Italia, che comunque un po’ si sono selezionati negli anni. Fuori, abbiamo visto, è molto peggio.

Pur tuttavia, dobbiamo essere e rimanere a favore esclusivamente di persone elette da noi tutti. C’è anche da dire che questi mattarelliani e napolitaniani del Partito Democratico si fanno la legge elettorale ad hoc per governare, essendo minoranza della minoranza. La regola è e deve rimanere una: che siano eletti. Ossia presidente del Consiglio e ministri, come è stabilito nella Costituzione. Come cioè non stiamo facendo, e si impedisce di fare. A chi risponde, infatti, il mai eletto da nessuno degli italiani (e quasi tutti i ministri attuali) Draghi? Non agli italiani.

Ma si può governare con legittimità e per bene, senza avere ricevuto nessun mandato da parte dei contraenti principali, cioè da parte degli italiani? Diciamolo chiaro: si nasconde la giustizia che è arbitraria ed ingiusta in Italia, non si fanno votare gli italiani, non si vaccina e si chiude tutti in casa, senza ristori. Questo è quello che passa il convento dei non eletti e politicizzati Pd, contro il volere degli italiani. Di noi tutti.