Collegio di Siena, Renzi rinuncia a sfidare Letta

Matteo Renzi ha deciso di appoggiare Enrico Letta nel collegio di Siena. Per non essere “accerchiato” dai militanti, il leader di Italia viva dovrà sostenere il suo storico nemico alle elezioni suppletive per la Camera. “Essere accusati di aver fatto perdere Letta non ci interessava”, ammette Ettore Rosato, renziano della prima ora, presidente di Iv. Dunque, alla base della decisione non ci sarebbero trattative tra il collegio di Siena e quello di Roma Primavalle. La scelta è stata  unilaterale, come auspicava il segretario del Pd. È interessante notare un elemento di valutazione: si tratta della prima battaglia che Renzi rinuncia di combattere. Per queste ragioni, l’ex leader dem ha scelto di alzare barricate contro Letta, nel collegio di Siena lasciato vacante dall’ex ministro Pier Carlo Padoan, ora alla guida di Unicredit.

Evitare uno scontro non è nella natura di Renzi. Ergo, deve esser accaduto qualcosa. Cosa c’è dietro la decisione “non belligerante” dell’ex premier? Un fatto è certo: Renzi sbugiarda clamorosamente Stefano Scaramelli, consigliere regionale toscano di Italia viva. Il quale è stato costretto al dietrofront. E, nel suo post di rinuncia, usa toni altisonanti, anzi addirittura dice che se si fosse candidato sarebbe potuto cadere il governo. “Una mia o nostra candidatura alternativa all’attuale segretario del Partito democratico avrebbe distrutto ogni prospettiva di riformismo in Italia e spalancato le porte alla destra e dunque abbiamo deciso di fermarci”.

Ufficialmente Renzi gradisce i toni lettiani. “Le parole di Enrico Letta – afferma – sono convincenti e siamo disponibili a dare una mano. Penso e credo che Letta abbia spiegato a quelli del Pd toscano che chi ha fatto l’accordo con Salvini è stato proprio il Pd toscano avendo fatto un inciucio con la Lega per aumentare le poltrone”. È l’unica frecciata che Renzi si lascia sfuggire. Quasi per rassicurare i suoi. Naturalmente, tra i dem c’è chi teme il doppio gioco renziano. Si aspettano di vedere se questo appoggio sarà concreto, oppure solo virtuale.