Super Green pass: cosa cambia da oggi

Con il Super Green pass, da oggi, si potrà accedere nei ristoranti, negli alberghi, nei bar ma anche su bus, treni, navi, aerei. Parte oggi l’obbligatorietà della certificazione verde rafforzata come disposto dal decreto-legge del 29 dicembre.

La stretta sui non vaccinati

In parole povere, il Super Green pass – tranne che per i servizi essenziali e nei negozi – servirà ovunque. Inizia così quella che è, di fatto, la stretta del Governo sui non vaccinati. Quindi certificato verde obbligatorio per salire sui mezzi pubblici, per mangiare all’aperto, per accedere negli alberghi o negli impianti sciistici.

Multe e controlli

C’è stato un primo multato perché non aveva il Super Green pass: è accaduto nella Capitale a un passeggero di un autobus. L’episodio è avvenuto alla stazione di Roma Termini: l’uomo è stato sanzionato dagli agenti della Polizia locale. Nella Città eterna i controlli sono scattati all’alba, con le verifiche sui bus e all’interno dei bar: non sono state registrate criticità. Presente pure il personale di Atac (municipalizzata del trasporto romano) che, insieme ai caschi bianchi, ha monitorato la situazione su biglietti e possesso del Green pass rafforzato, oltre che sull’utilizzo della mascherina Ffp2 (multato un ragazzo che usciva dalla metro e ne era sprovvisto). Nell’Urbe è stato previsto l’utilizzo di mille uomini tra Arma dei carabinieri, Polizia, Guardia di finanza e Polizia locale. Controlli sul possesso del Super Green pass ci sono stati sia all’aeroporto di Fiumicino che negli altri scali della Penisola. Via così all’obbligo del Green Pass rafforzato con l’eccezione dei minori di età di 12 anni e di tutti coloro che sono esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica. L’obbligo del Super Green Pass non è applicato ai servizi di trasporto aereo internazionale.

Booster e colori delle regioni

Diminuiscono i tempi per la somministrazione del booster: infatti, sarà possibile riceverlo dopo quattro mesi invece che cinque. Ma non si tratta di tempi obbligatori. Parallelamente, adesso sono quindici le regioni in zona gialla dopo il passaggio di colore che ha toccato Emilia-Romagna, Abruzzo, Toscana, Valle D’Aosta. La Lombardia è a rischio zona arancione.

Super Green pass per attraversare lo Stretto di Messina

Super Green pass anche per attraversare lo Stretto di Messina, mentre dall’Esecutivo c’è stata la deroga per le isole minori (Ustica, Pelagie, Egadi, Pantelleria ed Eolie in Sicilia) mettendo in previsione per tutti coloro che si devono spostare, solo per motivi di studio e lavoro, il possesso del Green pass base che si ottiene con un tampone.