Una vita da spettacolo: la nuova serie Amazon Prime Video

Una nuova sfida, quella che Amazon Prime Video si è prefissata e che mira ora a concretizzarsi: la vita di Diego Armando Maradona diventerà una serie tv, prodotta da BTF Media e girata in Italia, a Napoli, e in Messico.

El Pibe de Oro, lo stesso della Mano de Dios, ha segnato non solo la storia del calcio, ma anche quella di generazioni che lo hanno amato, imitato, consacrato come star tra i migliori calciatori; si è dunque creata intorno alla sua figura un vero e proprio culto, un amore che va al di là dell’appartenenza ad una squadra. Una venerazione che adesso viene ancora di più enfatizzata attraverso il racconto su alcuni momenti della vita del campione, che parte dall’infanzia agli esordi calcistici nella sua patria, per poi ripercorrere gli anni a Barcellona e la vittoria del mondiale ’86 in Messico.

Maradona ha cambiato il modo di concepire il calcio, soprattutto quando ha giocato nella SSC Napoli, nelle stagioni comprese tra il 1984 e il 1991. Ed è proprio Napoli, la città di Pulcinella, di Eduardo, dei mille culure, che ha voluto conferirgli, nel luglio dello scorso anno, la cittadinanza onoraria. Un evento che ha confermato quanto il calciatore continui ad essere amato non solo dagli sportivi, ma anche da chi riconosce in lui parte della storia di una terra fatta anche di leggende e misteri. Ha regalato dei sogni, tra gli incubi della quotidianità, quando Napoli era - e lo è ancora -immersa in un mare di stereotipi enfatizzati da radio, tv e giornali, perché associata alla camorra, allo spaccio di droga e a quegli scugnizzi adescati per i cattivi affari, gli stessi che poi sarebbero diventati boss o cadaveri.

Il mito del “ragazzo d’oro” però iniziò a cedere, quando si sparsero le voci, man mano più vere, dell’altra vita del campione: quella di un uomo coinvolto in affari camorristici, di cocaina e di prostitute.

Due facce della stessa medaglia vanno a scontrarsi, entrando in un giro vorticoso di conflitti interni ed esterni: se da un lato Maradona ha dovuto fare i conti con la legge e con i suoi fan, dall’altro ha pagato il prezzo di una sua profonda depressione.

“La storia esplorerà gli aspetti meno conosciuti della vita di Diego”, dichiara Francesco Cordero, co-fondatore di BTF Media, in merito dunque ad una serie biografica che presenta e consacra al pubblico la persona e la personalità di una leggenda indiscussa del calcio.