Trump: rivelazioni esplosive nel libro “Fire and Fury”

Donald Trump trema. Nel libro “Fire and Fury: inside the White House”, firmato dal giornalista Michael Wolff, sono contenute una serie di rivelazioni esplosive. The Donald sarebbe rimasto “sbalordito” per il successo alle presidenziali. Sarebbe fortemente infastidito dall’indifferenza delle star della musica e del cinema. Melania, la first lady, non avrebbe gioito. La sola ad essere interessata alla Casa Bianca sarebbe Ivanka, la “first daughter”. Proprio la figlia prediletta sarebbe la principale la prima critica del padre. Addirittura, pare che lo prenda in giro per la sua pittoresca capigliatura.

Sono alcune tra le più interessanti scoperte di Wolff, anticipate dal Guardian. La rivelazione più clamorosa vede coinvolto Steve Bannon, ex spin doctor e stratega del presidente americano. Secondo la ricostruzione di “Fire and Fury”, Bannon accuserebbe Donald Trump Junior, primogenito del presidente, di aver intrattenuto colloqui “antipatriottici” con i russi. Non solo. Il libro di Wolff rivela che il preisdente-tycoon non si aspettasse di vincere.

Pare, addirittura, che sia sconcertato dalla vita alla Casa Bianca. La figlia Ivanka e il marito Jared Kushner, invece, gradiscono molto la residenza presidenziale. Secondo Wolff starebbero facendo le prove generali in vista della futura campagna presidenziale della “first daughter”. Già. Non è un mistero. Ivanka ambisce a diventare la prima donna presidente degli Stati Uniti.