Election Day, i dem vincono in Virginia e Kentucky

Nell’Election Day i democratici vincono in Virginia. È la prima volta dopo ventisei anni. Ora controllano entrambe le Camere del Parlamento. Il governo dello Stato è guidato dallo scorso anno al dem Ralph Northam. In Mississippi vince il repubblicano Tate Reeves con il quale il Donald Trump si è congratulato.

Il banco di prova per il tycoon era rappresentato dal Kentucky. Dove, nel 2016 Trump vinse con uno scarto di 30 punti sulla rivale Hillary Clinton. Avrebbe vinto il dem Andy Beshear. con il 49,2 per cento sul governatore uscente Matt Bevin, con il 48,9 per cento. Ma quest’ultimo si è rifiutato di riconoscere la sconfitta denunciando irregolarità. In effetti, lo scarto tra i due candidati è minimo: appena 4.658 voti.

Bisogna sottolineare, però, che in Kentucky non esiste una legge sul riconteggio obbligatorio. Bevin dovrebbe così ottenere l’approvazione di un tribunale oppure potrebbe chiedere alle contee di riesaminare i loro risultati in modo da controllare che le somme delle preferenze siano state fatte in maniera corretta.

Il risultato dell’Election Day 2019 è ritenuto decisivo, in quanto si tratta di un primo test per Trump, all’indomani dell’avvio della procedura di impeachment, in vista delle presidenziali del 2020.